jump to navigation

Grazie 6 novembre, 2007

Posted by ipernova in Democrazia.
Tags:
trackback

Enzo BiagiPer più di quarant’anni aveva lavorato in RAI, e nel 2002 lo hanno cacciato a malomodo per sostituirlo con una pirla che scavicchia pacchi. E adesso dobbiamo assistere al magnifico festival dell’ipocrisia in cui persone che non hanno fatto niente per impedire questo scempio, lo osannano come un profeta, schivando tranquillamente le luride censure che ha dovuto subire da parte di persone che sono ancora in giro ed al comando.

Almeno la vita gli ha riservato il regalo di tornare in televisione per qualche mese, anche se su RaiTre, una sola volta alla settimana, ed in seconda serata. (è un ritorno degno?)

Enzo Biagi era un grande amico di Indro Montanelli, e a lungo è stato un baluardo di quello che in Italia non esiste più, l’informazione.

Ogni volta che sono andato a Milano (2 volte), nella galleria adiacente a Piazza del Duomo (Lui aveva l’ufficio lì) , l’ho incrociato che parlava al baretto con altri coetanei e coetanee. Chissà di cosa parlavano. Di sicuro erano discorsi che avrei voluto ascoltare.

Negli ultimi giorni, quando l’infermiera gli ha chiesto come stesse, Biagi ha risposto: “Sto come le foglie su un albero in Autunno” aggiungendo dopo una pausa “ma tira un forte vento”.

 

Grazie.

 

Paz

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: