jump to navigation

Ipocrisia dell’Autovelox 27 novembre, 2007

Posted by ipernova in Del + e del -.
Tags: , , ,
comments closed

 

Controllo velocità cartello

Le parole “ipocrisia” e “libertà” vengono usate sempre e comunque a sproposito (vedi Amici di Maria de Filippi per la prima e G.W.Bush per la seconda).

Mi sono permesso di usare la parola nel titolo perché mi sembra adatta, ma potete sostituirla con “incoerenza”, “antitesi”, “inciviltà”, etc.

Premessa: “L’Italia è un paese di puttanieri moralisti“.

 

Odio quando mi fanno la multa per eccesso di velocità (o almeno quando me la faranno in futuro). E odio anche quando i vigili si nascondono.

Quello che sto per dire quindi è controproducente e va contro i miei interessi, ma che senso ha imporre che i vigili con l’autovelox siano visibili e che i radar nell’autostrada siano dichiarati?

è come se ad uno che falsifica il bilancio gli dicessero o meno che in quel trimestre verrà la Finanza a controllarlo

oppure che allo spacciatore gli dicessero che passerà una volante della polizia in quel momento preciso

oppure che ci fosse scritto sopra l’obliteratrice dell’autobus: “Non verranno effettuati controlli in questa corsa”

E la cosa vale anche per i cartelli che avvisano sui controlli ai semafori, etc.

Non ha senso! se c’è un limite di velocità, vale comunque se c’è chi controlla o meno. è un tipico ragionamento da italiani, la legge vale solo quando c’è qualcuno che controlla.

è forse questa civiltà?

Paz

Annunci