jump to navigation

Caos Calmo 22 febbraio, 2008

Posted by ipernova in Cinema.
Tags: , , ,
comments closed

locandina caos calmoBel film!

Non vi racconto la trama perché è soltanto il racconto della situazione di “caos calmo” in cui si trova un uomo dopo aver perso la moglie. Vi racconto però cosa mi è piaciuto.

è guardando dei film come Caos Calmo che ci accorgiamo quanto spesso vediamo al cinema dei dialoghi che potrebbero accadere solo nei film, oppure interazioni che nel quotidiano non accadrebbero mai.

Non so dire se questa è una conseguenza del libro, che forse viene narrato in modo realistico (qualcuno di voi ha letto il libro?), oppure se è soltanto un copione scritto bene, interpretato da attori bravi, e diretto dall’ottimo regista Antonello Grimaldi.

L’impressione che si ha è di guardare, attraverso una finestra, delle persone come noi, che si comportano in maniera normale ed hanno a che fare con delle vicissitudini. Il tutto irrorato da splendide battute.

Ma passiamo ora alla famosa scena di sesso:

Tutto ciò che ho detto del film fino ad ora si applica alla scena di sesso. Diversamente da quanto accade nel cinema, in cui la gente viene colpita da un raptus erotico e si inviluppa a spirale nella penombra con mani che aggrappano lembi di pelle, in questo film c’era del sesso vero in piena luce. Vale a dire, anche se la scena era piena di patos, sono presenti dei momenti di pausa (vuoi per cambio posizione, vuoi per il tempo di sbottonamento dei pantaloni) che viene affrontato in maniera molto realistica, e non tagliata in edizione. Questo fatto ed alcuni dettagli della mimica dei due attori (Nanni Moretti ed Isabella Ferrari) hanno reso la scena estremamente realistica, e questo mostrando solo delle tette e qualche lingua qua e là.

A parte per l’ultimo pezzo della scena in cui sfociano un po’ sul violento, devo dire che hanno fatto quel genere di sesso che le persone fanno (di nascosto perché siamo in un paese cattolico) a casa propria. (Nota: se poi il Vaticano ha condannato questa scena è soltanto perché di sesso non ne hanno mai fatto, e credono che i bambini si facciano con le carezze)

In conclusione sconsiglio il film agli spettatori che non sono abituati a cogliere le sfumature che ho appena descritto. Il film potrebbe risultare lento (in realtà anch’io avrei mozzato 15 secondi qua e là) e noioso.

Ho visto dei blog di cinema in cui le persone alla fine danno un voto. Io preferisco fare solo delle osservazioni.

Bel film!

Paz

Annunci