jump to navigation

Come evitare il bollo annuale di 40€ del Passaporto 15 ottobre, 2008

Posted by ipernova in Le crociate.
Tags: , ,
trackback

Mi prendo ogni merito di questa scoperta 🙂 Che però può funzionare soltanto con persone che hanno, oltre al passaporto italiano, un passaporto di un’altra nazione.

Qui in Italia siamo continuamente pressati da tasse, e quindi vediamo che annualmente si debba pagare una marca da bollo di 40,29€ perché si possa uscire dal paese con il proprio passaporto.

Il passaporto non è scaduto e vale in entrata anche senza bollino, però loro vogliono spillarti soldi.

Come paladino del raggiro legale, ho trovato una soluzione.

Partiamo dal presupposto che quando c’erano le marche da bollo vecchie, io ho viaggiato per 5-6 anni senza averle annullate mettendoci una data su, quindi  ho fatto valere una marca da bollo per tutto questo tempo (trucco attualmente impossibile, e sul limite del legale).

Piccolo aneddoto:

Quando c’è stato il cambio dalle vecchie marche da bollo (stile francobollo) a quelle nuove (vedi foto sopra), il finanziere dell’aeroporto mi ha controllato il bollo e mi ha detto, ne vada subito a comperare una dal tabacchino. Si è tenuto il passaporto e mi ha fatto il sorriso cosiddetto “Ti ho beccato, furbetto!”.

Io ho subito comperato la marca da bollo da 40,29€ dal tabacchino che sta a 5 metri dal controllo (chissa perché così prossimo?!) e al ritorno gli ho detto: “Ma se io non avessi i 40€ in contanti, avrei potuto presentare il mio passaporto brasiliano?” (nota: io ho il passaporto brasiliano).

Il poliziotto, dopo alcuni secondi di silenzio, mi ha detto perplesso e balbettante: “N-no, lei ha noi d-deve presentare s-solo il passaporto italiano”.

Quello che mi ha detto il poliziotto di frontiera è SBAGLIATO!

Ho rifatto oggi il mio passaporto (quello elettronico per poter andare in USA) ed ho chiesto in questura in maniera semplicissima:

Domanda: “Entrando in Italia sono tenuto a far vedere il passaporto italiano (in entrata però non serve il bollino), però quando esco, è indifferente che io presenti il mio passaporto italiano o quello brasiliano?”

Risposta del Carabiniere in Questura: “Faccia come preferisce, tenga solo presente che se fa vedere quello italiano dovrà pagarsi il bollino”.

In pratica mi ha detto, fai vedere il tuo passaporto straniero così non paghi.

Viaggiando tanto, mi è capitato già di fare la prova prima ancora di chiedere. Con in tasca un passaporto italiano valido e con bollino presente, ho esibito al poliziotto di frontiera il mio passaporto brasiliano. Lui non ha fatto nient’altro che controllare la foto e timbrare l’uscita in una delle pagine vuote.

Parafrasando Frankestein Jr.

SIIII – PUOOOO’ – FAREEE!

Paz

Annunci

Commenti

1. ilpandadevemorire - 16 ottobre, 2008

Senti un po’, scienziato: se io il doppio passaporto non ce l’ho, gli faccio vedere la tessera della bocciofila?
Dottordivago

2. ipernova - 17 ottobre, 2008

Doctor! Non è che puoi fare il figo che ha vissuto a Bangkok, e poi fai l’offeso perché non hai i due passaporti. 🙂

E comunque credo che la tessera della bocciofila vada bene, basta che la fai vedere con un tono altezzoso.

Paz


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: