jump to navigation

Il Brasile è un paese riformista e l’Italia gli fa una pippa 30 agosto, 2008

Posted by ipernova in Democrazia.
Tags: , , ,
comments closed

Mi viene chiesto da 25 anni, almeno una volta al mese: “Ma preferisci l’Italia o il Brasile”. Ed in tutte queste occasioni (circa 300) ho sempre immancabilmente ed immediatamente risposto “Italia”.

La domanda non è stupida visto che sono uno strano meticcio senza paese. Nato e cresciuto in uno, con cultura e tradizione dell’altro.

Da poco sono ritornato per lavoro in Brasile e subito mi sono letto la prima pagina del giornale “O Estado de Sao Paulo“, il secondo per tiratura in Brasile, eccovi le notizie più importanti:

  • L’STF (Tribunale Superiore Federale, una specie di Consiglio Superiore della Magistratura) ha reinterpretato la costituzione e ha bandito il nepotismo dal paese. Nessuna carica dello stato o di qualsiasi organizzazione pubblica potrà assumere o lasciare che vengano assunti dei propri parenti da qualche organo pubblico. Non c’è stato bisogno di varare una nuova legge, l’STF ha solo letto fra le righe della costituzione e ha ritenuto che “un’amministrazione pubblica corretta e giusta” debba necessariamente evitare il nepotismo (anche se non vi è alcun riferimento).
  • E’ stata varata una nuova legge che riduce al minimo il processo per l’adozione di un bambino
  • La “legge secca” ha fatto risparmiare allo stato nei primi 2 mesi in vigore €20 milioni. La “legge secca” è quello che riduce a zero il tasso di alcool nel sangue ammissibile alla guida. Oltre ad un riasparmio enorme di soldi, gli incidenti mortali sono diminuiti del 15% in due mesi.

      Tutto questo nel giornale del primo giorno. Ultimamente ogni giorno si sente di una nuova notizia da parte del STF che sta ribaltando gli equilibri del paese. In meglio, ovviamente. Non c’è bisogno di fare delle leggi nuove, basta interpretare la costituzione, è quella la base per ogni giudizio. E comunque, qui in Brasile nessuno si degna di dire che i giudici sono di parte.

      Se il Brasile, che in fatto di corruzione è maestro come l’Italia, riesce a reinventarsi così, che cosa aspettiamo noi italiani?

      P.S.: Il Paz è in Brasile al freddo. Tenderà quindi a scrivere di meno.

      P.P.S.: La mia risposta è sempre “Italia” ma non è più tanto immediata

      Paz

      Annunci